Chiamata Gratuita
da telefono fisso
Lingua sito
Distributori Ufficiali
Azienda
EndoSphères Therapy
AkSensor
AkFace
Lipo Action 5
Lunar-N
AkSensorALL
AkBody
Studi Scientifici
Lavora Con Noi
Eventi
Int. Estetica Roma
Fiere e Congressi
IECSC - New York
Cosmoprof 2016
Sies - Valet 2016
Jornadas Meditteraneas
37° Congresso SIME
Area Download
Rassegna Stampa
Riviste Scientifiche
Riviste di Settore
Quotidiani
TV e Video
Riviste Estero
Contatti
Centri EndoSphères
Centri Estetici
Centri Medici
Beauty Farm e SPA
Centri Estero
Centri Sportivi
 
EndoSphères Therapy
CATALOGO Lunar-N
Scarica il catalogo in formato pdf
SCARICA IL COUPON
   
Lunar-N è la tecnologia per il ringiovanimento e la rigenerazione cutanea
LA METODICA
Lunar-N è un trattamento che ha un metodo di rilascio dell’energia e l’applicazione di un gel sull’epidermide. Il software Lunar-N permette di intervenire sulla potenza di emissione e sul tempo di applicazione consentendo una verifica costante della temperatura cutanea dell’area trattata. Il calore si sviluppa tra i 3 e i 9 mm di profondità e determina un riscaldamento omogeneo circoscritto all’area trattata che può raggiungere anche i 55-65° senza alcun rischio grazie al metodo raffreddamento / riscaldamento. Lunar-N combina in un unico macchinario gli effetti positivi della radiofrequenza, della crio-terapia e della veicolazione transdermica.
RISULTATI GARANTITI
Sin dalla prima seduta, Lunar-N vi sorprenderà per la sua palpabile efficacia!
 
Lunar-N
Lunar-N®
La radiofrequenza che raffredda il derma durante il riscaldamento di quest’ultimo, favorendo una produzione di collagene ed elastina permettendo un’ottima penetrazione dei  cosmeceutici.

Lunar-N è una tecnologia per il ringiovanimento e la rigenerazione cutanea, appositamente per correggere le imperfezioni della pelle : acne, rughe, cellulite
.

L’apparecchiatura per la cura totale della pelle (Total Skincare) che combina la veicolazione trasdermica con il raffreddamento/riscaldamento e crioradiofrequenza.
Si tratta della radiofrequenza che utilizza Crioelettroforesi, la quale grazie alla low frequency, permette l’introduzione e il trasporto localizzato del farmaco o del principio attivo naturale, proprio come una siringa serve a introdurre il farmaco per via sistemica. E' quindi il farmaco e non l'apparecchiatura che, grazie a questa tecnica di straordinaria efficacia, cura l'affezione.

Per questo motivo la Crioelettroforesi è di uso illimitato per le affezioni localizzate e,quindi, una delle più importanti innovazioni nell'ambito terapeutico-medicale. Grazie a una corrente elettrica, con la Crioradiofreqquenza sostanze medicamentose idrosolubili e ionizzabili appositamente ghiacciate, sono introdotte per via transcutanea in modo mirato e profondo.

La specifica apparecchiatura utilizza una particolare corrente pulsata, che serve a ionizzare il farmaco opportunamente congelato, in modo che esso penetri nella zona da trattare, consentendone l'assorbimento a livelli di profondità e in quantità finora impensabili, con un impatto sistemico in concreto nullo.

Il Lunar-N aumenta di 2 volte l’effetto della  penetrazione dei medicinali rispetto all’attuale Ionoforesi (tasso di penetrazione: 50-60%).
Inoltre, Lunar- N ha un sistema di raffreddamento che permette all’energia ad alta frequenza di penetrare nello strato del derma senza dolore, e promuove/induce la generazione del collagene grazie al riscaldamento del derma fornendo elettricità alla pelle.

Appare quindi ipotizzabile che un trattamento che si basi sull’erogazione di radiofrequenza, per essere ragionevolmente efficace, deve per forza prevedere un sistema di raffreddamento del corneo, altrimenti destinato a subire un'ustione. Apparati che non prevedano tale precauzione devono ridurre drasticamente l'erogazione della radiofrequenza per evitare questo rischio, e di conseguenza vedono ancor più ridotto l'effetto termico nei confronti di derma e dell'ipoderma, con una diminuzione più che proporzionale della resa biologica.

I benefici sono molteplici dall’effetto elasticità della pelle (Lifting) grazie a µ-Current; la reazione alcalina: sebo e degrado cheratina; ammorbidisce la pelle e i tessuti; reazione acida: aumenta l’elesticità, rinforza la protezione e l’effetto d’indurimento da acido debole; Joule riscaldamento: attiva il collagene; effetto Raffreddamento astringente pori (Astrigente); rimuove efficacemente il gonfiore agli occhi o infiammazioni della guancia, riduce effetto edema; Ottima idratazione con la sinergia della lozione viso.
Lunar-N combina gli effetti positivi della radiofrequenza e la crioradiofrequenza.
Infatti, la radiofrequenza (RF) in dermatologia e medicina estetica rappresenta una tecnologia efficace e non invasiva, che consente di effettuare trattamenti di ringiovanimento cutaneo modificando la lassità dei tessuti attraverso l’applicazione di energia elettromagnetica ad alta frequenza che stimola l’azione rigenerante del collagene.

I risultati ottenuti sono molto simili a quelli del lifting chirurgico tradizionale, con il vantaggio di evitare al paziente gli eventuali rischi connessi all’intervento. Inoltre, scevra da effetti collaterali come la iperpigmentazione, può essere applicata in qualsiasi periodo dell’anno. Il sistema, approvato circa dieci anni fa dalla FDA per il solo trattamento delle rughe sottili dell’area perioculare, è oggi esteso a tutto il corpo, compresi braccia, seno, addome, pancia e glutei per trattare anche la cellulite, le adiposità cutanee e ultimamente viene utilizzato per la cura di forme di acne severa.

La radiofrequenza sfrutta il principio della legge di Ohm: un tessuto attraversato da una certa quantità di corrente elettrica in un dato intervallo di tempo pone una resistenza all’attraversamento, “impedenza”, producendo energia termica e quindi surriscaldamento del tessuto stesso.

Con la  crioradiofrequenza si ha, dunque, il raffreddamento della superficie della pelle e la massimizzazione dell’effetto di penetrazione dei cosmeceutici. Esiste l’elettroforesi che ha un tasso di penetrazione del 30%, con Lunar-N si ha una penetrazione del 50~60% senza danneggiare la pelle.

L’applicazione sulla cute produce una denaturazione delle fibre connettivali di sostegno sottocutaneo e quindi la sintesi di nuovo collagene da parte dei fibroblasti con conseguente effetto di rimodellamento dell’area trattata.
L’impedenza dipende dalle caratteristiche di conduttività del tessuto trattato, quali lo spessore del derma, la quantità di adipe, lo spessore e la geometria dei setti connettivali e degli annessi. Tessuti con maggiore impedenza, come quello adiposo, producono maggiore calore e di conseguenza maggiore effetto termico. Il calore prodotto sul derma superficiale e profondo e sul tessuto adiposo viene costantemente monitorato e regolato in funzione degli obiettivi del trattamento, delle aree trattate, delle caratteristiche specifiche del derma.

è possibile infatti intervenire sulla potenza di emissione e sul tempo di applicazione e verificare costantemente la temperatura raggiunta nell’area trattata. Il calore prodotto si sviluppa tra i 3 e i 9 mm di profondità e determina un riscaldamento omogeneo circoscritto all’area trattata che può raggiungere anche i 55-65 gradi.

Con la crioradiofrequenza è stato messo a punto il sistema di raffreddamento cutaneo che consente di evitare la successiva diffusione del calore verso la superficie e quindi il rischio di lesioni della cute.    Secondo studi scientifici degli ultimi 10 anni si ha che il sistema più efficace è quello ottenuto mediante diffusione di gas criogeno.

Il meccanismo di raffreddamento in questo caso è principalmente conduttivo, vista la bassa diffusività termica della pelle. L’attenzione è stata rivolta anche ad altre variabili, quali l’umidità dell’ambiente, che riduce l’evaporazione del gas e la conseguente estrazione del calore, e la riduzione della temperatura cutanea successiva all’irraggiamento (quenching).
Il metodo di rilascio dell’energia e l’applicazione di un gel (sinora acquoso) sull’epidermide consentono di ridurre al minimo (lieve bruciore e cociore) gli effetti collaterali e i disagi per il paziente.
Tale innovazione ha integrato e potenziato la funzione anti-aging della radiofrequenza, consentendo al paziente, di estendere nel tempo gli effetti benefici del trattamento.
Distribuito in Esclusiva da Fenix Group®
 
RILEVAMENTO PRIMA DELLE SEDUTE
Tecnologia scientificamente provata
Sistema brevettato
100% NON INVASIVO
Il sistema Lunar-N utilizza una particolare corrente elettrica pulsata, in grado di ionizzare le molecole dei principi attivi, in modo che essi possano penetrare attraverso la barriera cutanea e giungere nella zona da trattare, consentendo l’assorbimento a livelli di profondità e in quan- tità finora impensabili. Dati sperimentali dimostrano che questa metodologia aumenta conside- revolmente l’effetto della penetrazione dei preparati rispetto alle metodiche tradizionali.
  © Fenix Group srl
P.I. 02154980680 | Informazioni Legali | Privacy | WebArt

Fenix Group srl - VIA CAVALLOTTI, 18 - 65015 MONTESILVANO (PE) - ABRUZZO - ITALY
T. +39 085 4483235 | F. +39 085 4456212 | Agenti | info@fenixgroup.it | Administrator Area | web mail